Notizia, 31.12.2018

Una prelibatezza in formato mignon

L’inconfondibile amaro Appenzeller Alpenbitter nasce da ingredienti 100% naturali. A produrre le bottiglie in vetro verde per questo liquore speziato è lo stabilimento svizzero di Vetropack.

La bottiglia in vetro verde da mezzo litro racchiude in sé ben 42 diverse erbe e spezie e un contenuto alcolico del 29%: sono queste le caratteristiche del liquore Appenzeller Alpenbitter. Le pratiche bottiglie sono prodotte presso lo stabilimento svizzero di Vetropack a St-Prex. Il collo lungo, lievemente sciancrato, si congiunge dolcemente alle spalle arrotondate conferendo al packaging il suo caratteristico design. Al di sopra dell’etichetta centrale, raffigurante il paesaggio montano di Appenzello, le parole incise «Carattere», «Stile» e «Personalità» percorrono l’intera circonferenza della bottiglia dotata di tappo anti-manomissione.

La storia di successo del liquore aromatico ha avuto origine nel 1902 dalle preparazioni sperimentali effettuate dallo svizzero Emil Ebneter con le erbe medicinali del territorio locale. Genziana, ginepro, anice e foglie di menta piperita compaiono ancora oggi tra gli ingredienti di una ricetta che l’impresa di famiglia custodisce gelosamente come un tesoro.